< Incontri

Come si può accogliere un ospite per qualche giorno durante Covid-19 se si è vulnerabili?

Testo aggiornato al 2020-10-31


Accogliere qualcuno in casa vostra e accoglierlo durante l'epidemia di Covid-19 significa correre il rischio di contaminare voi stessi o il vostro ospite. Questo rischio può essere notevolmente ridotto prendendo alcune precauzioni, da dosare in base alla fragilità della persona. La massima cautela consiste nel non stare nella stessa stanza, indossare la mascherina quando parliamo, non mangiare insieme e avere un bagno separato. Durante il soggiorno, ognuno farà particolare attenzione a non contaminarsi all'esterno, per non contaminare il proprio ospite.

È un po' rischioso ospitare una persona a casa propria (au pair, amici, famiglia, rifugiati, ecc.) durante l'epidemia di Covid-19 e ospitarla per diversi giorni a casa propria. Possiamo giustamente temere che possa infettarci. E se il coronavirus è presente in casa nostra a nostra insaputa, è lei che rischia di essere contaminata.

Ecco alcune precauzioni pratiche basate su conoscenze scientifiche che possono limitare il rischio, senza annullarlo (questo è impossibile): chi è fragile (anziano o con fattori di rischio) le applicherà con più attenzione e rigore.

Prima di tutto, se l'ospite è malato (febbre e tosse compatibile con la Covid-19), o se siete malati voi stessi, è prudente annullare l'invito. Se nessuno ha sintomi, tuttavia, la contaminazione è possibile: infatti, la metà dei portatori del virus sono asintomatici, ed è nei due giorni precedenti la loro malattia che un malato è più contagioso. Vedi la domanda Per quanto tempo una persona è contagiosa?

Poi, la contaminazione è per lo più "in diretta" da saliva o muco emessi da uno e ricevuti dall'altro, faccia a faccia. Quando parliamo tra di noi, è quindi prudente tenere la mascherina, o rimanere a distanza di sicurezza (più di 2 metri). La contaminazione è anche trasmessa dall'aerosol emesso durante la respirazione (simile al fumo di sigaretta di un fumatore), e infine più raramente dai virus depositati dallo sputo sugli oggetti, e recuperati dalle mani poi portati al naso e agli occhi. Vedi la domanda Come si prende la COVID-19 ?

Per un pasto in comune, mettete una tovaglia di cotone sul tavolo (si decontamina rapidamente ed è facile da lavare), mantenete la distanza (idealmente 2 metri o più) ed evitate di parlare a voce alta o verso l'alto (in modo che gli schizzi cadano sul vostro piatto). L'ideale è mangiare all'aperto, altrimenti è bene arieggiare il più possibile la stanza durante il pasto (e tenere i vestiti caldi mentre si mangia). Se si passano oggetti (piatti, posate) si possono afferrare con un tovagliolo di carta, oppure si possono decontaminare le mani dopo.

Ad oggi non è stata pubblicata alcuna contaminazione alimentare, quindi è probabile che questo non sia un percorso significativo. Tuttavia, la persona che prepara e serve il pasto si laverà accuratamente le mani prima e durante la preparazione, ed è meglio indossare una mascherina, come si fa nelle cucine collettive. Lavare i piatti con acqua calda e detersivo, o lavarli in lavatrice, è un buon modo per rimuovere il virus. Vedi la domanda Come organizzare un pasto a casa senza rischi per gli ospiti?

All'ospite verrà lasciata una bevanda e delle posate, che non avrà bisogno di lavare accuratamente ogni volta che le userà.

Infine tutti staranno attenti a non contaminarsi all'esterno, e questo è un punto che va spiegato all'ospite per incoraggiarlo a mantenere la mascherina e la distanza di sicurezza quando esce, anche se incontra gli amici: se si contamina, mette in pericolo la vita dei suoi ospiti!


facebook twitter linkedin

Fonti

A Shenzhen, la percentuale di contatti domestici (quelli che condividono una stanza, un appartamento o un altro tipo di letto) e la cui infezione con il coronavirus SARS-CoV-2 è stata successivamente confermata è stata stimata al 15%.

Bi, Q., Wu, Y., Mei, S., Ye, C., Zou, X., Zhang, Z., … Feng, T. (2020). Epidemiology and transmission of COVID-19 in 391 cases and 1286 of their close contacts in Shenzhen, China: a retrospective cohort study. The Lancet. Infectious diseases, S1473-3099(20)30287-5.

A Wuhan, l'analisi dei contatti ravvicinati dei casi di COVID-19 rivela un tasso di contaminazione di circa il 30% all'interno della famiglia all'inizio dell'epidemia.

Wang Z, Ma W, Zheng X, Wu G, Zhang R (2020). Household transmission of SARS-CoV-2. J Infect. 81:179-182.

Diversi contagi di COVID-19 nel periodo gennaio-febbraio 2020 in Corea del Sud erano avvenuti a seguito di un pasto in famiglia o in un ristorante/bar.

Kong, I., Park, Y., Woo, Y., Lee, J., Cha, J., Choi, J., ... & Kim, T. (2020). Early epidemiological and clinical characteristics of 28 cases of coronavirus disease in South Korea. Osong Public Health Res Perspect, 11(1), 8-14.

Diverse persone della stessa famiglia sono state contaminate dopo due cene di famiglia.

Ye, F., Xu, S., Rong, Z., Xu, R., Liu, X., Deng, P., ... & Xu, X. (2020). Delivery of infection from asymptomatic carriers of COVID-19 in a familial cluster. Int. J. Infect. Dis.

Diversi casi di contaminazione durante pasti in famiglia in Cina.

Liu, Y., Eggo, R. M., & Kucharski, A. J. (2020). Secondary attack rate and superspreading events for SARS-CoV-2. The Lancet, 395(10227), e47.

Il Coronavirus è presente nelle feci dei pazienti COVID-19.

Wu, Y., Guo, C., Tang, L., Hong, Z., Zhou, J., Dong, X., ... & Kuang, L. (2020). Prolonged presence of SARS-CoV-2 viral RNA in faecal samples. The Lancet Gastroenterology & Hepatology, 5(5), 434-435.

Durante l'epidemia di SARS del 2003 (questo NON è Covid-19), 99 persone che vivevano nello stesso edificio sono state infettate da una persona infetta che aveva la diarrea. Lo studio dimostra che lo scarico della toilette ha causato l'aerosolizzazione delle particelle virali nelle feci della persona infetta. Queste particelle sono state poi diffuse attraverso la ventilazione agli appartamenti dei piani superiori.

Yu, I. T., Li, Y., Wong, T. W., Tam, W., Chan, A. T., Lee, J. H., ... & Ho, T. (2004). Evidence of airborne transmission of the severe acute respiratory syndrome virus. New England Journal of Medicine, 350(17), 1731-1739.

Anche dopo aver tirato lo sciacquone più volte, alcune delle particelle virali sono ancora presenti nell'acqua della tazza del gabinetto. Inoltre, quando si tira lo sciacquone del water, si formano molte goccioline contenenti batteri e particelle virali che possono finire a più di un metro di distanza dalla tazza del water.

Gerba, C. P., Wallis, C., & Melnick, J. L. (1975). Microbiological hazards of household toilets: droplet production and the fate of residual organisms. Appl. Environ. Microbiol., 30(2), 229-237.

Per saperne di più

Si può prendere il coronavirus mangiando?

Come si prende il COVID-19?

Possiamo prendere il COVID-19 due volte?

Come flirtare in tempo di COVID-19?

Riunione di famiglia prevista per le vacanze: come fare?

Mi posso infettare col coronavirus SARS-CoV-2 andando al bagno?

Scopriamo che una persona con cui siamo stati in contatto di recente è positiva: che fare?

Coronavirus e animali: quali sono i rischi di contagio e trasmissione del COVID-19 nelle diverse specie?