< Distanziamento

Qual è lo scopo del distanziamento sociale?

Testo aggiornato al 2020-04-29


Il coronavirus si diffonde attraverso il contatto: mantenere una certa distanza dagli altri è un modo semplice ed efficace per evitarlo. In assenza di una cura, è un'azione essenziale.

Il termine "distanziamento sociale" si riferisce ad un insieme di misure volte a tenere le persone distanti le une dalle altre, al fine di fermare o rallentare la diffusione di una malattia altamente contagiosa, come quella del COVID-19. Fanno parte del distanziamento sociale i seguenti comportamenti: evitare gli assembramenti, evitare il contatto ravvicinato con altre persone e mantenere una distanza fisica minima tra persone. Il distanziamento sociale aiuta ad evitare sia di essere infettati dal virus, sia di contagiare gli altri.

Il coronavirus SARS-CoV-2 è stato trovato presente in uno spazio di 4 metri intorno a persone malate di COVID-19. Mantenere una distanza sufficiente (1-3 metri) tra le persone permette di ridurre il numero medio di nuovi infetti (cioè il numero base di riproduzione del virus, R0) e quindi di rallentare la trasmissione del virus nella popolazione e l'epidemia.

Il distanziamento sociale, insieme all'utilizzo delle mascherine, è fondamentale per non saturare il sistema sanitario, poiché il numero di posti in rianimazione, necessari per i pazienti in gravi condizioni, è limitato. Solo così il numero totale delle vittime di COVID-19 potrà essere ridotto.

Il distanziamento sociale e le buone norme igieniche sono importanti soprattutto nelle grandi città, dove la densità influisce sul "tasso di attacco" dell'epidemia: più grande e densa è la città, più velocemente si diffonde la malattia.

Video che illustra l'importanza del distanziamento sociale nell'arginare la diffusione di un contagio

(comprensibile in tutte le lingue)


facebook twitter linkedin

Fonti

Uno studio dimostra che SARS-CoV-2 si diffonde molto più velocemente nelle città con una densità di popolazione più elevata.

Berman, M. G., Bettencourt, L. M., & Stier, A. J. (2020). COVID-19 attack rate increases with city size. MedRxiv.

Una misurazione della diffusione del virus in un ospedale in Cina rivela che il virus si trova in uno spazio di 4 metri intorno ai pazienti affetti da COVID-19.

Guo, Z. D., Wang, Z. Y., Zhang, S. F., Li, X., Li, L., Li, C., ... & Zhang, M. Y. (2020). Aerosol and surface distribution of severe acute respiratory syndrome coronavirus 2 in hospital wards, Wuhan, China, 2020. Emerging infectious diseases, 26(7).

Uno studio retrospettivo di gennaio-febbraio 2020 svolto a Shenzhen, Cina, tramite un questionario, ha mostrato che le persone che avevano risposto "spesso" circa la frequenza di contatto con altre persone si sono ammalate di COVID-19 più di quelle che avevano risposto "moderato".

Bi, Q., Wu, Y., Mei, S., Ye, C., Zou, X., Zhang, Z., ... & Gao, W. (2020). Epidemiology and Transmission of COVID-19 in Shenzhen China: Analysis of 391 cases and 1,286 of their close contacts. MedRxiv.

Per saperne di più

Qual è la distanza da mantenere con le altre persone?

Perché usare la mascherina?

La trasmissione del coronavirus SARS-CoV-2 può essere fermata senza un lockdown totale mediante mini-cicli di isolamento?

Quante persone infette non presentano sintomi?

Una persona che non ha sintomi può essere contagiosa?

Quali sono i punti chiave per comprendere le dinamiche dell'epidemia di COVID?