< Distanziamento

Qual è la distanza da mantenere con le altre persone?

Testo aggiornato al 2020-09-28


La distanza interpersonale consigliata è di almeno 1 metro, da adattare in funzione delle correnti d'aria e del tipo di respiro dell'interlocutore.

Per evitare che un portatore del virus infetti qualcun'altro, è importante mantenere una certa distanza. La distanza raccomandata varia da paese a paese:

Canada, Government of Canada: 2 m

Giappone, Ministry of Health, Labour and Welfare: 2 m

Stati Uniti, Centers of Disease Control and Prevention: 1,8 m (6 piedi)

Australia, Australian Government of Health: 1,5 m

Germania, Die Bundesregierung: 1,5 m

Paesi Bassi, Rijksinstituut voor Volksgezondheid en Milieu: 1,5 m

Belgio, Conseil national de sécurité: 1,5 m

Francia, Governo francese: 1 m

Italia, Governo italiano: 1 m

Singapore, Ministero della Salute: 1 m

(ultimo accesso il 25 aprile 2020)

In realtà, la distanza da rispettare dipende dalle situazioni.

In presenza di vento (all'aperto) o di correnti d'aria (in una stanza), le particelle virali in sospensione non ristagnano nell'aria, quindi il rischio di contagio è minore che in una stanza ristretta o in un taxi.

In ogni caso, evitate di rimanere nel flusso diretto dell'aria emessa da un'altra persona. Se riuscite a sentire l'alito del vostro interlocutore, state inspirando quello che espira, incluse le particelle virali: meglio allontanarsi.

Quando una persona parla a voce alta, canta, corre, va in bicicletta o ha il fiatone, espelle goccioline e particelle con più forza, quindi è meglio aumentare le distanze.


facebook twitter linkedin

Fonti

Le minuscole goccioline che trasportano gli agenti patogeni, emessi da uno starnuto, possono percorrere fino a 8 metri in pochi secondi o minuti in una stanza.

BOUROUIBA, Lydia. A sneeze. New England Journal of Medicine, 2016, vol. 375, no 8, p. e15.

In un ristorante climatizzato, una persona affetta da SARS-CoV-2, ma asintomatica, ha contaminato almeno altre due persone, che mangiavano ai tavoli vicini, a più di 2 metri di distanza.

Lu, J., Gu, J., Li, K., Xu, C., Su, W., Lai, Z., ... & Yang, Z. (2020). COVID-19 Outbreak Associated with Air Conditioning in Restaurant, Guangzhou, China, 2020. Emerging Infectious Diseases, 26(7).

Utilizzando un raggio laser, i ricercatori hanno osservato che pronunciare le parole "Stay Healthy" genera migliaia di goccioline di saliva altrimenti invisibili ad occhio nudo. Una mascherina artigianale in tessuto riduce significativamente l'emissione di goccioline.

Anfinrud, P., Bax, C. E., Stadnytskyi, V., & Bax, A. (2020). Could SARS-CoV-2 be transmitted via speech droplets?. medRxiv.

Uno studio, condotto in un ospedale cinese, ha rivelato che il virus SARS-CoV-2 si disperde in un raggio di 4 metri intorno ai malati di COVID-19.

Guo, Z. D., Wang, Z. Y., Zhang, S. F., Li, X., Li, L., Li, C., ... & Zhang, M. Y. (2020). Aerosol and surface distribution of severe acute respiratory syndrome coronavirus 2 in hospital wards, Wuhan, China, 2020. Emerging infectious diseases, 26(7).

Uno studio dettagliato sulla tracciabilità dei contatti dei passeggeri del treno, che comprende 2334 casi indice (pazienti infettati dal coronavirus e che causano la contaminazione di altri individui) e 72 093 contatti ravvicinati (fino a 3 righe di distanza dal caso indice) che hanno viaggiato tra il 19 dicembre 2019 e il 6 marzo 2020 in Cina, ha rivelato che 234 passeggeri sui 72093 esaminati sono stati contaminati sul treno. Il tasso di contaminazione dei passeggeri per casi indice è strettamente correlato sia alla distanza tra i sedili che alla durata del viaggio. Coloro che erano nella stessa fila dell'individuo contagioso avevano 10 volte più probabilità di ottenere la COVID-19 di quelle poste una o due file più in basso.

Hu, Maogui, et al. "Il rischio di COVID-19 trasmissione nei passeggeri del treno: uno studio epidemiologico e modellistico". Malattie Infettive Cliniche (2020).

Per saperne di più

Qual è lo scopo del distanziamento sociale?

Perché usare la mascherina?