< Mascherine

COVID: Una procedura mascherina chirurgica può essere utilizzata più di una volta?

Testo aggiornato al 2020-10-12


Sì, si può mettere un chirurgico già indossato mascherina : basta tenerlo per almeno sette giorni prima di riutilizzarlo, preferibilmente in una busta di carta. Questo riutilizzo di mascherine riduce l'inquinamento e le spese inutili durante la pandemia COVID-19.

Durante l'epidemia di COVID, si può riutilizzare il proprio chirurgico mascherine : tra due usi, basta conservare per una settimana il proprio mascherina in una busta di carta, mentre i coronavirus eventualmente presenti su mascherina sono praticamente tutti inattivi.

Perché riutilizzare mascherine gli interventi chirurgici?

Perché questo riutilizzo non è ufficialmente raccomandato?
Questi interventi chirurgici mascherine sono stati progettati negli anni '60 per l'uso singolo negli ospedali in condizioni di asepsi rigorosa. I chirurghi e gli infermieri li indossano per evitare di contaminare il campo operatorio e per non infettare il paziente sul tavolo operatorio con la loro saliva. mascherine erano sterili, venivano gettati via dopo ogni operazione.

È con la pandemia di COVID-19 (carenza di mascherine all'inizio, poi massiccio consumo di mascherine da parte del grande pubblico) che la questione del loro riciclaggio è diventata importante. Tuttavia, i governi e le autorità sanitarie possono temere l'uso di mascherine contaminato. D'altro canto, i produttori e i rivenditori hanno interesse a vendere il maggior numero possibile di mascherine .

Quali sono le prove dell'efficacia di questo metodo?
Il metodo da noi proposto è efficace, ma non in modo assoluto: non pulisce lo mascherine sporco e non lo sterilizza, e in caso di contaminazione massiccia da parte del coronavirus, alcuni virus possono rimanere.

A temperatura ambiente, i coronavirus perdono gradualmente il loro potere infettivo. Su plastica ordinaria questo virus sopravvive solo per quattro giorni. Su un mascherina contaminato sperimentalmente con un'elevata carica virale, il 99,9% dei coronavirus SARS-CoV-2 sono inattivi dopo 7 giorni all'esterno e 4 giorni all'interno. Il settimo giorno, lo 0,1% dei virus di partenza può ancora essere estratto lavando le fibre.

Tuttavia, crediamo che su un mascherina poco contaminato non rimarrà praticamente nessun virus dopo 7 giorni, e che se ce n'è rimasto qualcuno è fortemente legato alle fibre del mascherina per attrazione elettrostatica. Infine, le particelle sul fronte di mascherina non possono passare attraverso di esso e quindi non possono essere risucchiate da chi indossa mascherina. Questo ragionamento è logico e basato su dati scientifici, ma non garantisce l'assoluta efficacia del metodo proposto, che non è mai stato rigorosamente testato con i volontari.

Come si fa in pratica, concretamente?
Qui parliamo solo del metodo della busta, che è il più semplice e pratico. I membri del nostro team lo usano da diversi mesi. Per gli altri metodi (calore secco, vapore, disinfettante), vedi la domanda Possiamo riutilizzaremascherina un-?

Perché conservarli mascherine in una busta di carta e non di plastica?

Quante volte potete riciclare il vostro mascherina ?
Il potere filtrante di mascherine s chirurgico difficilmente cambia dopo essere stati indossati (se non si bagnano), né dopo essere stati conservati a secco a temperatura ambiente, perché la filtrazione si basa sulla maglia delle fibre e sulle sue proprietà elettrostatiche. Quindi, se si sta attenti, e il mascherina non riceve schizzi, si può tenere il mascherina per un tempo molto lungo, e riciclarlo almeno 20 o 30 volte, permettendo più di sei mesi di utilizzo. Ma potete scegliere di rinnovare il vostro mascherine più spesso.

Possiamo lavare il nostro chirurgico mascherina o disinfettarlo?
Il lavaggio chirurgico mascherina o la disinfezione con alcool riduce notevolmente la capacità di filtrazione, annullando le proprietà elettrostatiche. Allo stesso modo, riscaldandolo troppo forte o troppo a lungo si degrada il mascherina, che però resiste bene a 70°C per un'ora.

Questo metodo è altrettanto efficace per mascherine FFP2/N95?
Sì, il metodo della busta funziona anche con mascherine FFP2, in particolare i becchi d'anatra che possono essere appiattiti in buste.

In conclusione, questo metodo efficiente ed economico è abbastanza semplice da essere utilizzato nella pratica per un lungo periodo di tempo. Non è rischioso, perché la stessa persona utilizzerà sempre i mascherine riciclati, il che annulla il rischio di trasmettere germi diversi dai coronavirus. Non è l'ideale, in quanto non garantisce la totale disinfezione del capomascherine, ma è meglio di quello che fanno molte persone che usano il loro mascherina panno come usano il loro fazzoletto di cotone: piegato nella tasca del capo, a volte umido, tolto e messo via molte volte senza lavarsi le mani, e lavato solo quando è visibilmente troppo sporco per essere indossato.

Avvertenze


facebook twitter linkedin

Fonti

Uno studio rigoroso dimostra che sette giorni dopo che cinquecentomila virus sono stati depositati su un mascherina, il virus non è rilevabile sullo strato interno (lato bocca). D'altra parte, se si lava lo strato esterno sul fronte del mascherina si trova lo 0,1% dei virus. Sulla carta, non sono più rilevabili virus tre ore dopo il deposito dei coronavirus. Infine, questo studio dimostra che il virus non sopravvive due giorni a 37°C e non 30 minuti a 56°C.

Chin, A., Chu, J., Perera, M., Hui, K., Yen, H. L., Chan, M., ... & Poon, L. (2020). Stability of SARS-CoV-2 in different environmental conditions. The Lancet Microbe.

Un altro studio scientifico che mostra che il 99,99% del virus della SARS-CoV-2 viene disattivato dopo 7 giorni su un intervento chirurgico mascherina .

Liu, Y., Li, T., Deng, Y., Liu, S., Zhang, D., Li, H., ... e Zhou, Y. (2020). Stabilità della SARS-CoV-2 sulle superfici ambientali e negli escrementi umani. medRxiv.

Questo studio dimostra che il virus SARS-CoV-2 sopravvive solo 4 giorni su plastica.

van Doremalen, N., Bushmaker, T., Morris, D. H., Holbrook, M. G., Gamble, A., Williamson, B. N., ... & Lloyd-Smith, J. O. (2020). Aerosol and surface stability of SARS-CoV-2 as compared with SARS-CoV-1. New England Journal of Medicine.

Questo studio dimostra che il coronavirus SARS-CoV-2 non sopravvive cinque giorni se lasciato ad asciugare su una piastra di vetro a 20-25°C. A 37°C il virus essiccato su vetro non sopravvive nemmeno 24 ore.

Chan, K. H. H., Sridhar, S., Zhang, R. R. R., Chu, H., H., Fung, A. F., Chan, G., ... e Yuen, K.Y. (2020). Fattori che influenzano la stabilità e l'infettività della SARS-CoV-2. Journal of Hospital Infection, 106(2), 226-231.

Secondo le stime dell'OMS (marzo 2020), 90 milioni mascherine al mese sono necessari ai fornitori di assistenza sanitaria per controllare l'epidemia di VIDOC 19. Questa stima non tiene conto dell'uso di questi farmaci da mascherine parte della popolazione in generale.

Organizzazione Mondiale della Sanità. (2020). Carenza di dispositivi di protezione individuale che mettono in pericolo gli operatori sanitari in tutto il mondo. Sala stampa, 3 marzo 2020.

Un gruppo di lavoro dell'University College di Londra ha stimato che la domanda attuale per il Regno Unito è di 24,7 miliardi mascherine all'anno. Se ogni persona nel Regno Unito utilizza un solo rifiuto di plastica mascherina monouso al giorno per un anno, si creano 123.000 tonnellate di rifiuti di plastica non riciclabili.

Relazione di UCL Plastic Waste Innovation Hub. I pericoli ambientali derivanti dall'impiego di maschere monouso come parte di una strategia di COVID-19 uscita.

Il rilascio nell'ambiente di un numero mostruoso di chirurghi plastici mascherine sta portando a un fenomeno senza precedenti di inquinamento visivo, biologico e chimico su scala globale, in tutti gli ecosistemi. È in ambienti marini che l'impatto della microplastica è probabilmente il più dannoso.

Aragaw, T. A. (2020). Maschere facciali chirurgiche come potenziale fonte di inquinamento microplastico nello COVID-19 scenario. Bollettino sull'inquinamento marino, 159, 111517.

Un articolo ben illustrato che mostra la sfida posta dal rilascio di miliardi di mascherine usa e getta nell'ambiente. Le conseguenze di queste scariche sono evocate, in particolare l'aumento del contenuto di microplastiche negli oceani. Queste microplastiche sono una minaccia per la fauna marina e una possibile fonte di avvelenamento e di infezione per le persone.

Fadare, O. O. O., & Okoffo, E. D. (2020). Covid-19 maschere facciali: una potenziale fonte di fibre microplastiche nell'ambiente. La scienza dell'ambiente totale, 737, 140279.

Questo articolo non scientifico, tra molti altri, denuncia la bruttezza e il pericolo di mascherine fuoriuscite nell'ambiente. Parla dei numerosi mascherine strumenti chirurgici che si trovano nel Mediterraneo e sulle spiagge delle isole Soko a Hong Kong. Le tartarughe e i delfini possono scambiarli per cibo, soffocare e morire.

Kassam, A. Più maschere che meduse": i rifiuti del coronavirus finiscono nell'oceano. 8 giugno 2020. Articolo su The Guardian.

Il calore secco a 80°C per un'ora non riduce significativamente la capacità di filtrazione, la traspirabilità, l'elasticità delle cinghie e la forma dei respiratori FFR, anche dopo 20 cicli. Ragione in più per credere che a temperatura ambiente le qualità dei dispositivi mascherine chirurgici, realizzati in polipropilene come le FFR, non diminuiscono nemmeno a temperatura ambiente.

Viscusi, D. J., King, W. P., & Shaffer, R. E. (2007). Effect of Decontamination on the Filtration Efficiency of Two Filtering Facepiece Respirator Models. Journal of the International Society for Respiratory Protection, 2493.

Le proprietà di filtraggio di mascherine N95 non sono degradate da cinquanta cicli di 30 minuti a 85°. A maggior ragione, si può pensare che a temperatura ambiente le qualità dell'intervento mascherine chirurgico, fatto di polipropilene come l'N95, non diminuiscano.

Liao, L., Xiao, W., Zhao, M., M., Yu, X., Wang, H., Wang, Q., Chu, S., & Cui, Y. (2020). I respiratori N95 possono essere riutilizzati dopo la disinfezione? Quante volte? ACS nano, acsnano.0c03597. Pubblicazione online in anticipo.

In tempi di carenza mascherinedi mascherina N95, l'inventore di N95 (equivalente a mascherina FFP2) consiglia ai medici di utilizzarne quattro mascherine a rotazione nell'arco di quattro giorni dopo la marcatura 1, 2, 3 e 4.

Juang, P. S., & Tsai, P. (2020). Metodi di pulizia e riutilizzo del respiratore N95 proposti dall'inventore del materiale per maschere N95. Giornale di medicina d'urgenza.

Questo articolo non scientifico, tra molti altri, suggerisce diversi modi per riutilizzare una mascherina procedura chirurgica. Cita Michael Chang, uno specialista in malattie infettive dell'University Health Science Center di Houston, Texas. Chang suggerisce di tenere i mascherine quattro giorni in una scatola permeabile prima di riutilizzarli.

Alix Couture, Riutilizzare un mascherina chirurgo che è stato in giro, è una buona idea? Huffingtonpost SCIENZA 9/24/2020

Questa rassegna scientifica descrive diversi metodi per la decontaminazionemascherine, e descrive tre fatti interessanti sul metodo della mascherine busta. - Si propone l'uso di un sistema di rotazione di sette giorni, con sette giorni mascherine diversi per asciugare e decontaminare. - L'efficienza di filtrazione e la permeabilità all'aria dell'mascherine N95 non cambia dopo essere stato indossato per 8 ore consecutive da volontari. - Un mascherina chirurgo lavato per 2 minuti con acqua e sapone perde metà del suo potere filtrante, ma filtra comunque più di un pannomascherina .

Tsai, P. (2020). Esecuzione di maschere e discussione sull'inattivazione della SARS-CoV-2. Engineered Science, 10(2), 1-7.

Questo studio dimostra che le cariche statiche dell'elettrete in polipropilene di uno mascherina strumento chirurgico sono annullate dall'immersione in acqua a 56°C per 30 minuti, ma sono parzialmente ripristinate dall'asciugatura ad aria: il 60% delle cariche di un mascherina nuovo strumento sono poi mascherina recuperate, e probabilmente il 60% dell'efficienza di filtrazione.

Wang, D., Sun, B. C., Wang, J. X., Zhou, Y. Y., Chen, Z. W., Fang, Y., ... & Chu, G. W. (2020). Le maschere possono essere riutilizzate dopo la decontaminazione dell'acqua calda durante la COVID-19 pandemia?

Il riutilizzo dell'apparecchio chirurgico mascherina ha pochissimo effetto sul suo tasso di filtrazione. Dopo 3 cicli di 4 ore, la velocità di filtrazione è ancora >90% e ben al di sopra del tessuto mascherina .

Canzone, W., Pan, B., Kan, H., H., Xu, Y., & Yi, Z. (2020). Inattivazione del calore e riutilizzo della maschera medica monouso contaminata dal virus. medRxiv.

Una valutazione di laboratorio dell'uso settimanale a breve termine di mascherine N95 per diversi mesi, simulando l'uso con uno spray contenente una soluzione salina da 5 mg e la conservazione in condizioni d'ufficio.

Moyer, E. S., & Bergman, M. S. (2000). Degradazione elettrostatica dell'efficienza del mezzo filtrante del respiratore N-95 dovuta all'esposizione intermittente di aerosol di cloruro di sodio. Igiene del lavoro e dell'ambiente applicata, 15(8), 600-608.

Tre modelli chirurgici mascherine sono stati indossati per alcuni minuti e tolti 20 volte, e la vestibilità è stata testata ogni volta. Tutti i mascherine mantengono una vestibilità mediana superiore a 100, il che è una buona misura.

Bergman, M. S., Viscusi, D. J., Zhuang, Z., Palmiero, A. J., Powell, J. B., & Shaffer, R. E. (2012). Impatto di più indossamenti consecutivi sull'adattamento del respiratore del facciale filtrante. American journal of infection control, 40(4), 375-380.

Per saperne di più

Perché si consiglia di non indossare un intervento chirurgico mascherina per più di 4 ore?

Quali sono i diversi tipi di mascherine?

Dove e quando dovrei metterne unomascherina ?

Devo indossare una mascherina se ho già avuto il COVID-19 ?

Devo indossare una mascherina se non ho sintomi?

La gravità della malattia COVID-19 dipende dalla dose di virus ricevuta?

Possiamo usare una mascherina dopo la data di scadenza?

Mascherine chirurgiche contraffatte: come distinguere le vere dalle false?