< Psicologia

Quali sono gli effetti fisici del confinamento e del distanziamento sociale?

Testo aggiornato al 20-05-2020


La quarantena e l'isolamento sociale possono portare a comportamenti come mangiare fuori pasto, bere alcolici o fumare, che alleviano lo stress a breve, ma sono dannosi a medio e lungo termine. Per rimanere in salute, è essenziale seguire una dieta sana, fare esercizio fisico regolarmente (anche se per poco tempo) ed evitare la consumazione eccessiva di alcol e droghe.

Le misure di confinamento e distanziamento sociale sono fondamentali per combattere la diffusione del COVID-19. Tuttavia, se non ci prendiamo cura di noi stessi, gli "effetti collaterali" di queste misure potrebbero avere conseguenze negative per la salute a medio e lungo termine.

Anche in tempi di epidemia di COVID-19, la maggior parte dei decessi nel mondo (2 su 3) è dovuta a malattie croniche e non contagiose come il cancro, le malattie cardiovascolari o il diabete. Queste rendono inoltre le persone più vulnerabili se infettate dal coronavirus. Queste malattie croniche sono in parte causate da fattori genetici o ambientali, ma soprattutto da quattro comportamenti chiave: dieta non equilibrata, fumo, consumo di alcol e mancanza di esercizio fisico.

Nelle nostre società in crisi, le persone che hanno perso il lavoro, importante fonte di reddito, o che l'hanno visto cambiare, sono particolarmente vulnerabili allo stress e all'abuso di droghe.

Diversi studi hanno dimostrato che lo stress e l'isolamento sociale possono avere effetti negativi su questi comportamenti: mangiare più cibo "comfort food" malsano (dolci o snack salati), bere più alcol, fumare più sigarette, provare delle voglie più intense e fare uso di droghe illegali. Le persone con disturbi alimentari o dipendenze sono particolarmente vulnerabili, ma tutti possono risentire di questi effetti dello stress.

Inoltre, le misure di confinamento e di distanziamento hanno portato alla chiusura di palestre e attività sportive, sconvolgendo le nostre abitudini e rendendo più difficile un'attività fisica regolare.

Se vogliamo evitare le conseguenze a lungo termine negative per la nostra salute, dobbiamo fare del nostro meglio per ridurre i rischi per la nostra salute e aiutare chi ne ha bisogno.

Che fare?


facebook twitter linkedin

Fonti

Le malattie croniche sono le principali cause di disabilità e di morte.

Il sito dell'OMS.

La pratica dello sport riduce il rischio di malattie croniche.

Lee, I. M., Shiroma, E. J., Lobelo, F., Puska, P., Blair, S. N., Katzmarzyk, P. T., & Lancet Physical Activity Series Working Group. (2012). Effect of physical inactivity on major non-communicable diseases worldwide: an analysis of burden of disease and life expectancy. The lancet, 380(9838), 219-229.

Presentazione dei potenziali effetti della pandemia e del distanziamento sociale su pazienti con disturbi alimentari.

Touyz, S., Lacey, H., & Hay, P. (2020). Eating disorders in the time of COVID-19. Journal of Eating Disorders, 8, 19-19.

Sintesi degli effetti del consumo e dell'abuso di alcol.

Clay, J. M., & Parker, M. O. (2020). Alcohol use and misuse during the COVID-19 pandemic: a potential public health crisis?. The Lancet Public health, 5(5), e259.

Studio condotto sui topi che dimostra che interazioni sociali soddisfacenti prevengono l'abuso di droghe.

Loureiro, M., Achargui, R., Flakowski, J., Van Zessen, R., Stefanelli, T., Pascoli, V., & Lüscher, C. (2019). Social transmission of food safety depends on synaptic plasticity in the prefrontal cortex. Science, 364(6444), 991-995.

Per saperne di più

Quali sono gli effetti psicologici del COVID-19?

Il coronavirus SARS-CoV-2 può avere un effetto sul cervello?

Come lavorare meglio da casa?

Come possiamo trovare una direzione nella nuova normalità?

Come siamo influenzati dai nostri bias cognitivi durante l'epidemia di COVID-19?