< Psicologia

Quali sono gli effetti psicologici del COVID-19?

Testo aggiornato al 20-05-2020


L'isolamento sociale e la nuova organizzazione del lavoro sono fonte di ansia per noi, che siamo altamente sociali: le interazioni e i contatti sociali sono essenziali per il nostro benessere! In questo periodo di epidemia, possiamo continuare a interagire in modo sicuro: abbracciamo le persone nel nostro nucleo familiare, ma restiamo prudenti e a distanza con le persone all'esterno.

La situazione legata a, COVID-19 è fonte di stress per diversi motivi: essere malati o avere parenti malati, perdere il lavoro e avere difficoltà finanziarie, o temere che questi eventi si verifichino, l'incertezza dovuta alla mancanza di informazioni, alla loro contraddittorietà o imprecisione nelle comunicazioni delle autorità o dei media.

Il lockdown limita le interazioni sociali, i rapporti con la famiglia, gli amici e i colleghi, così come il contatto fisico.

L'ansia può portare a problemi di sonno e aumentare i problemi di dipendenza da alcol o tabacco che preesistono alla quarantena.

La pandemia e le sue conseguenze possono aver suscitato molte emozioni e sentimenti, come stupore, paura, rabbia, frustrazione, rassegnazione, ma anche accettazione e ottimismo. È abbastanza normale provare una o più di queste emozioni!

L'attuale situazione ha anche conseguenze sociali. A livello familiare, anche se uomini e donne sono in egual misura in quarantena e quindi presenti in casa, ciò non ha contribuito a ridurre le disuguaglianze presenti in ambito domestico. Le donne risultano più spesso coinvolte nelle attività domestiche (pasti, acquisti, lavori domestici) e nei compiti educativi (scuola a casa, compiti a casa, contatti con gli insegnanti) rispetto agli uomini, il che aumenta il loro carico mentale e le rende più vulnerabili allo stress.


facebook twitter linkedin

Fonti

Un'indagine condotta in Francia sulle prime due settimane di quarantena su 1005 persone

Presenza di disturbi del sonno in tre adulti su quattro e segni di disagio psicologico in più di una persona su tre in Francia.

L'indagine, condotta principalmente nei 27 Paesi dell'Unione Europea, comprende 75.570 persone e verifica gli effetti psicologici legati al COVID-19 e della quarantena sulla popolazione. Il livello di stress riportato dalla popolazione rimane moderato. I fattori di stress più importanti sono: l'economia nazionale, il rischio di essere ricoverati in ospedale o di morire, il rischio di essere colpiti dal  COVID-19 e di non sapere quanto durerà il confinamento.

Travaglino, G .A., Lieberoth, A., Tran T., Cepulic D., Kowa,M. ,Coll-Martín, T., Reyna, C., Vestergren, S.& The COVID-Stress International Collaboration (2020), How is COVID 19 affecting Europeans’ Lives? Report of the COVID-STRESS global survey.

Un'indagine condotta in Italia su 18.147 persone mostra che dopo 3 o 4 settimane di reclusione oltre l'80% degli individui mostra sintomi di stress, disturbi post-traumatici da stress e insonnia, e che donne e giovani ne sono maggiormente colpiti.

Rossi, R, Socci, V, Talevi, D, Mensi, S, Niolu, C, Pacitti, F, Marco, A, Rossi, A, Siracusano, A, Di Lorenzo, G. (2020). COVID-19 pandemic and lockdown measures impact on mental health among the general population in Italy. An N=18147 web-based survey.

Gli esseri umani sono esseri ultra-sociali. Nel corso dell'evoluzione è emersa nell'uomo una forma unica di socialità che spiega in parte la specificità della cognizione e della moralità proprie all'essere umano.

Tomasello, M. (2014). The ultra‐social animal. Eur. J. Soc. Psychol., 44: 187-194. doi:10.1002/ejsp.2015

Il tatto e il contatto fisico sono essenziali per il benessere umano, sia per lo sviluppo cognitivo e socio-emotivo dei bambini che per il benessere psicologico e fisico degli adulti. La stimolazione tramite il tocco dei recettori sulla pelle attiva le aree del cervello coinvolte nel circuito della ricompensa e del piacere sociale. Il tatto e il contatto fisico rafforzano i legami emotivi tra gli esseri umani e in questo senso la pelle è considerata un organo sensoriale ma anche sociale. L'assenza di stimolazione di questi recettori può portare alla mancanza e al malessere.

Jakubiak BK, Feeney BC. 2016. Affectionate touch to promote relational, psychological, and physical well-being in adulthood: a theoretical model and review of the research. Personal. Soc. Psychol. Rev. 21, 228–252. (10.1177/1088868316650307)

La chiusura delle scuole a causa della quarantena pesa più sulle donne che sugli uomini. Le donne che lavorano da casa ("smart working") si prendono cura dei bambini e della loro istruzione in media 1,5 ore al giorno in più rispetto agli uomini. La quarantena ha aumentato le disparità che esistevano prima della stessa.

Hupkau, C, and Petrongolo, B (2020). Work, care and gender during the Covid-19 crisis, Paper No' CEPCOVID-19-002: Preprint CEP Covid-19 Analysis.

Un'indagine condotta in Francia su 1025 persone mostra che durante il parto il 59% delle donne ritiene di trascorrere più tempo dei propri coniugi nelle faccende domestiche o nella cura dei figli, mentre solo il 25% degli uomini ritiene di trascorrere più tempo del proprio coniuge in questi compiti.

Lévy, JD., Potereau, J., Prunier, A., (2020), L’impact du confinement sur les inégalités femmes/hommes. Harris Interactive en France pour le secrétariat d’état chargé de l’égalité entre les hommes et les femmes et de la lutte contre les discriminations.

Le denunce di violenza intrafamiliare sono aumentate di un terzo dall'inizio della quarantena in Francia. Tali violenze rappresentano un fattore di rischio per la comparsa di patologie mentali.

In Francia, se siete vittime di violenza in generale o se siete a conoscenza di una situazione di abuso su minori, potete chiamare il 119. Se siete donne e siete vittime o se siete a conoscenza di una situazione di violenza contro una donna, potete chiamare il 3919.

Per saperne di più

Come affrontare meglio il confinamento e la pandemia di COVID-19?

Quali sono gli effetti fisici del confinamento e del distanziamento sociale?