< Bambini

I bambini possono essere infettati dal coronavirus SARS-CoV-2?

Testo aggiornato al 2020-10-30


Sì, i bambini possono essere portatori del coronavirus SARS-CoV-2. Molti bambini sono stati infettati in Cina e nei paesi europei. In generale, i loro sintomi sono meno importanti rispetto a quelli degli adulti, anche se mostrano la stessa carica virale nel naso, e sono quindi a priori contagiosi come gli adulti.

In diversi paesi, i test dimostrano che la percentuale di bambini tra le persone con COVID-19 è spesso inferiore alla percentuale di bambini nella popolazione totale. Questi risultati non significano necessariamente che i bambini abbiano un tasso di infezione inferiore a quello degli adulti, poiché la percentuale di test positivi dipende dalla selezione delle persone che vengono sottoposte al test. Poiché gli adulti affetti da SARS-CoV-2 presentano sintomi più significativi rispetto ai bambini, e poiché i test vengono effettuati preferibilmente su individui sintomatici, vengono testati più adulti, e questo può contribuire a trovare più test positivi negli adulti. Vedi la domanda Perché i dati epidemiologici COVID sui bambini sono difficili da interpretare?

In Svezia, dove la maggior parte delle scuole è rimasta in gran parte aperta, la stessa percentuale di persone risultate positive al test SARS-CoV-2 a metà giugno è stata riscontrata tra i giovani di età compresa tra 0-19 anni e gli adulti di età compresa tra 20 e 64 anni (6,8% contro 6,4%). In Israele, la percentuale di persone risultate positive alla SARS-CoV-2 tra gennaio e settembre 2020 è stata anche leggermente più alta tra i bambini che tra gli adulti.

Durante la fase emergente dell'epidemia COVID-19, l'infezione è iniziata con la trasmissione quasi esclusivamente tra adulti. Il virus si diffonde poi in famiglia, causando la trasmissione intrafamiliare, in particolare agli anziani e ai bambini, che sono vulnerabili all'infezione. L'epidemia può poi diffondersi attraverso la trasmissione scolastica. Vedi la domanda Il ruolo dei bambini nell'epidemia COVID-19 : Cosa sappiamo?

Sulla base delle analisi epidemiologiche pubblicate dei casi di COVID-19 e dei loro contatti stretti, si stima che i bambini abbiano un rischio di infezione inferiore o simile a quello della popolazione generale quando sono in contatto con qualcuno con la COVID-19.

Poiché i bambini possono contrarre il coronavirus SARS-CoV-2, devono seguire le stesse regole igieniche e di distanziamento fisico degli adulti.


facebook twitter linkedin

Fonti

Studio retrospettivo di >40.000 casi di COVID-19 in Cina: l'1% dei soggetti positivi al test si trova nella fascia d'età compresa tra i 10 e i 19 anni (549 bambini) e solo l'1% dei positivi sono bambini di età inferiore ai 10 anni (416 bambini).

Vital Surveillances (2020). The epidemiological characteristics of an outbreak of 2019 novel coronavirus diseases (COVID-19)—China, 2020. China CDC Weekly, 2(8), 113-122.

I bambini rappresentano il 16,8% della popolazione cinese.

National Bureau of Statistics, China census data (2020) (ultimo accesso 01/03/2020).

I risultati dei test su 13.080 volontari in Islanda hanno mostrato che la probabilità di essere positivi è molto bassa.<0,2%) dans="" la="" tranche="" 0-10="" ans,="" autour="" de="" 0,4%="" 10-20="" ans="" alors="" qu’elle="" est="" 1,5%="" 40-50="" (Figure="" 2E).<="" p=""> Gudbjartsson, D. F., Helgason, A., Jonsson, H., Magnusson, O. T., Melsted, P., Norddahl, G. L., ... & Eiriksdottir, B. (2020). Spread of SARS-CoV-2 in the Icelandic population. New England Journal of Medicine.

Test su 1391 bambini a Wuhan tra gennaio e febbraio 2020: il 12% è risultato positivo.

Lu X, Zhang L, Du H, Zhang J, Li YY, Qu J, Zhang W, Wang Y, Bao S, Li Y, Wu C, Liu H, Liu D, Shao J, Peng X, Yang Y, Liu Z, Xiang Y, Zhang F, Silva RM, Pinkerton KE, Shen K, Xiao H, Xu S, Wong GWK; Chinese Pediatric Novel Coronavirus Study Team. SARS-CoV-2 Infection in Children. N Engl J Med. 2020 Mar 18.

Lo studio epidemiologico su 391 casi di COVID-19 a Shenzhen e dei loro contatti indica che i bambini hanno un rischio di infezione simile a quello della popolazione generale.

Bi, Q., Wu, Y., Mei, S., Ye, C., Zou, X., Zhang, Z., ... & Gao, W. (2020). Epidemiology and Transmission of COVID-19 in Shenzhen China: Analysis of 391 cases and 1,286 of their close contacts. MedRxiv.

Lo studio epidemiologico di 636 casi positivi e dei loro contatti a Wuhan e Shanghai indicano che i bambini hanno un rischio di infezione inferiore rispetto al resto della popolazione.

Zhang J., Litvinova M., Liang Y., et al. (2020) Changes in contact patterns shape the dynamics of the COVID-19 outbreak in China. Science, Apr 29;eabb8001.

Lo studio epidemiologico su 105 casi di pazienti con COVID-19 e dei loro stretti contatti ha rivelato che la trasmissione secondaria di CoV-2-SARS si è verificata in 64 dei 392 contatti "domestici", cioè viventi sotto lo stesso tetto (16,3%). Il tasso di attacco secondario cioè di infezione secondaria nei bambini è stato del 4% rispetto al 17,1% degli adulti. Il tasso di attacco secondario tra i contatti domestici di pazienti che si erano auto-isiolati dall'insorgenza dei sintomi è stato dello 0%, rispetto al 16,9% tra i contatti di coloro che non si erano auto-isolati. Il tasso di attacco secondario dei contatti che erano coniugi di persone affette è stato del 27,8%, contro il 17,3% per gli altri membri adulti della stessa casa.

Li, W., Zhang, B., Lu, J., Liu, S., Chang, Z., Cao, P., ... & Chen, J. (2020). The characteristics of household transmission of COVID-19. Clinical Infectious Diseases.

Studio su 10 bambini che hanno contratto il SARS-Cov-2 nel periodo gennaio-febbraio 2020: 7 di loro l'hanno contratto a casa attraverso il contatto diretto con un adulto infetto, un bambino si è infettato dopo un viaggio in autobus in cui viaggiavano due persone di Wuhan che sono state trovate affette dal COVID-19. Per questi bambini infetti, i primi sintomi sono comparsi in media 6,5 giorni dopo il contatto con una persona con COVID-19. Un neonato di 3 mesi ha contagiato entrambi i genitori, che hanno sviluppato i sintomi 7 giorni dopo aver accudito il bambino senza protezione.

Cai, J., Xu, J., Lin, D., Xu, L., Qu, Z., Zhang, Y., ... & Xia, A. (2020). A Case Series of children with 2019 novel coronavirus infection: clinical and epidemiological features. Clinical Infectious Diseases.

Nel liceo di Crépy-en-Valois (Oise, Francia), il 38% degli studenti, il 43% degli insegnanti e il 59% del personale scolastico che ha eseguito il test sierologico è risultato positivo all'infezione da SARS-CoV-2. Il tasso di trasmissione secondaria intrafamiliare è stato stimato all'11% per i genitori e al 10% per fratelli e sorelle.

Fontanet, A., Tondeur, L., Madec, Y., Grant, R., Besombes, C., Jolly, N., ... & Temmam, S. (2020). Cluster of COVID-19 in northern France: A retrospective closed cohort study. medRxiv.

La carica virale misurata nei bambini con COVID-19 è alta quanto quella degli adulti.

Jones, T.C., Mühlemann, B., Veith, T., Zuchowski, M., Hofmann, J., Stein, A., Edelmann, A., Max Corman, V., Drosten, C. (2020) An analysis of SARS-CoV-2 viral load by patient age.

L'analisi di questionari in Cina indica che i bambini hanno una probabilità di essere infettati dal coronavirus SARS-CoV-2 tre volte minore rispetto agli adulti.

Zhang, J., Litninova, M., Liang, Y., Wang, Y, Wang, W., Zhao, S., Wu, Q., Merler, S., CÉCILE VIBOUD, Vespignani, A., Ajelli, M., Yu, H. (2020) Changes in contact patterns shape the dynamics of the COVID-19 outbreak in China. Science, article online on April 29.

Studio israeliano estremamente dettagliato sui bambini tra gennaio e settembre 2020, prima e dopo la riapertura delle scuole. 677'982 test RT-qPCR sono stati condotti su bambini in Israele tra il 27 gennaio e il 24 settembre 2020. Di questi, l'8% (55.288) è stato positivo. A titolo di confronto, 157.229 su 2.548.273 (6%) sono risultati positivi negli adulti. L'indagine sierologica nazionale condotta dal Ministero della Salute ha rilevato un tasso positivo nei bambini del 7% rispetto al 2-5% nelle fasce d'età adulte. Si stima che circa il 50-70% dei bambini infettati dal SARS-CoV-2 siano asintomatici. L'apertura delle scuole è associata ad un aumento del tasso di bambini positivi e la loro chiusura con una diminuzione. Escluse le trasmissioni causate da adulti, i bambini tendono ad essere infettati da altri bambini della loro stessa fascia d'età. 7 bambini hanno infettato 10 persone ciascuno, 3 hanno infettato 12 persone ciascuno e un bambino ha infettato 24 persone.

Israel, Ministry of Health, COVID-19 Report, 18 October 2020.

Studio di campioni di sangue provenienti da ambulatori in Svezia, dove la maggior parte delle scuole è rimasta aperta. La sieroprevalenza (presenza di anticorpi che indicano un'infezione passata da COVID-19 ) dei giovani di età compresa tra 0 e 19 anni è aumentata da aprile ai primi di giugno 2020 per raggiungere valori simili a quelli degli adulti di età compresa tra 20 e 64 anni a metà giugno 2020 (6,8% contro il 6,4%). La sieroprevalenza è rimasta più bassa per le persone oltre i 65 anni (1,5%), che erano più isolate delle altre.

Public Health Agency of Sweden. Påvisning av antikroppar efter genomgången covid‐19 i blodprov från öppenvården (delrapport 1).

Per saperne di più

Mio figlio può trasmettere il COVID-19?

Come spiego ii COVID-19 ai bambini?

Cosa considerare per il ritorno a scuola?

COVID-19 : come migliorare l'igiene del vostro ambiente?

Qual è la distanza da mantenere con le altre persone?

Cos'è il contatto ravvicinato?

A partire da quale età i bambini devono portare a scuola un mascherina a seconda del paese?