< Persone vulnerabili

Come comportarsi quando si va a trovare una persona vulnerabile?

Testo aggiornato al 2020-05-03


Le persone vulnerabili, ad esempio gli anziani, possono ricevere visite dei loro cari, a condizione che vengano rispettati comportamenti adeguati per prevenire il rischio di contagio.

Gli anziani (over 65) hanno il 50% di probabilità in più di essere infettati dal Sars CoV-2 rispetto agli adulti e i sintomi sono spesso più gravi. Lo stesso accade alle persone con segni di comorbilità come diabete, ipertensione, problemi cardiovascolari, insufficienza renale o immunosoppressione.

Per non contagiare la persona vulnerabile durante la vostra visita, prendete in considerazione le seguenti misure per interagire:

o Mantenere una distanza di 1,5 m

o Lavarsi le mani

o Mettere una mascherina

o Non alzare la voce, tossire o starnutire nell'incavo del gomito.

o Lavarsi le mani per 20 secondi prima di entrare in contatto diretto con la persona vulnerabile.

o Sostituire la mascherina non appena contaminata.

Se si deve entrare in casa di una persona vulnerabile:

o Lavarsi le mani per 20 secondi

o Far prendere aria all'ambiente aprendo le finestre

o Mettere una mascherina

o Non alzare la voce, tossire o starnutire nell'incavo del gomito

o Non sedersi di fronte alla persona vulnerabile

o Mantenere una distanza di 1,5 m

o Evitare di toccare le superfici utilizzate da tutti (maniglie delle porte, porta del frigorifero, tastiera del computer, telefono, bancone della cucina, ringhiera, interruttore della luce, pianoforte, ecc.)

o Se durante la vostra visita avete prodotto rifiuti potenzialmente contaminati (tessuti o altri rifiuti), portateli con voi quando uscite.


facebook twitter linkedin

Fonti

Uno studio epidemiologico in Cina su 105 casi positivi al COVID-19 e sui loro contatti stretti ha rivelato che la trasmissione secondaria di CoV-2-SARS si è verificata in 64 dei 392 contatti in famiglia (16,3%). Il tasso di contaminazione secondaria nei bambini era del 4% rispetto al 17,1% degli adulti. Il tasso di contaminazione secondaria per i contatti domestici con pazienti di riferimento che erano in auto-isolamento dall'insorgenza dei sintomi era dello 0%, rispetto al 16,9% tra i contatti senza quarantena. Il tasso di contaminazione secondaria per il contatto stretto con i coniugi era del 27,8%, contro il 17,3% per gli altri membri adulti del nucleo familiare.

Li, W., Zhang, B., Lu, J., Liu, S., Chang, Z., Cao, P., ... & Chen, J. (2020). The characteristics of household transmission of COVID-19. Clinical Infectious Diseases.

A Shenzhen, secondo uno studio epidemiologico su 391 casi di COVID-19, la percentuale di contatti domestici (condividere una stanza, un appartamento...) che hanno portato all'infezione da CoV-2-SARS è stata stimata al 15%.

Bi, Q., Wu, Y., Mei, S., Ye, C., Zou, X., Zhang, Z., Liu, X., Wei, L., Truelove, S. A., Zhang, T., Gao, W., Cheng, C., Tang, X., Wu, X., Wu, Y., Sun, B., Huang, S., Sun, Y., Zhang, J., Ma, T., … Feng, T. (2020). Epidemiology and transmission of COVID-19 in 391 cases and 1286 of their close contacts in Shenzhen, China: a retrospective cohort study. The Lancet. Infectious diseases, S1473-3099(20)30287-5. Advance online publication.

Intorno a un paziente di COVID-19 a Singapore, che tossiva e aveva una forma lieve della malattia, il virus SARS-CoV-2 è stato trovato in quantità significativa sui seguenti oggetti: stetoscopio, tazza del water, interruttori della luce, bordo del letto, sedia, maniglia della porta, lavandino, finestra.

Ong, S. W. X., Tan, Y. K., Chia, P. Y., Lee, T. H., Ng, O. T., Wong, M. S. Y., & Marimuthu, K. (2020). Air, surface environmental, and personal protective equipment contamination by severe acute respiratory syndrome coronavirus 2 (SARS-CoV-2) from a symptomatic patient. Jama.

In un ospedale in Cina, il coronavirus SARS-CoV-2 è stato trovato in quantità significative sulle suole delle scarpe e sul pavimento. Non si sa se queste particelle virali siano infettive. Nel dubbio, è consigliabile lasciare le scarpe all'ingresso di casa.

Guo, Z. D., Wang, Z. Y., Zhang, S. F., Li, X., Li, L., Li, C., ... & Zhang, M. Y. (2020). Aerosol and surface distribution of severe acute respiratory syndrome coronavirus 2 in hospital wards, Wuhan, China, 2020. Emerging infectious diseases, 26(7).

Per saperne di più

Chi sono le persone vulnerabili?

Una persona che non ha sintomi può essere contagiosa?

Qual è la distanza da mantenere con le altre persone?

Perché dobbiamo stare attenti se viviamo con una persona vulnerabile?