< Test

Quali sono i test per scoprire ho già avuto il COVID-19?

Testo aggiornato al 2020-09-20


A seguito di un'infezione virale, l'organismo si protegge con una risposta immunitaria che comporta la produzione di anticorpi. Anche quando il virus è stato sconfitto ed eliminato, gli anticorpi persistono nel sangue e possono essere rilevati con un test sierologico. Ma non sappiamo quanto siano efficaci come protezione!

Il test sierologico serve a scoprire se si è già stati infettati dal coronavirus SARS-CoV-2. Un test sierologico è un'analisi del sangue che esamina la risposta immunitaria attuale per determinare se una persona è stata precedentemente esposta ad un particolare agente patogeno. I test sierologici possono fornire informazioni sulla diffusione della malattia in una popolazione identificando gli individui che hanno sviluppato anticorpi contro il virus. I risultati di questi test sono disponibili dopo un tempo che varia tra 10 minuti e 5 giorni. Sono stati sviluppati diversi test altamente affidabili.

I test sierologici misurano la presenza e analizzano la composizione degli anticorpi nel siero del sangue. Sono sempre più richiesti per quantificare il numero di persone che sono state infettate, comprese quelle con sintomi lievi o assenti, o quelle che si sono già ristabilite. Un test sierologico positivo non significa che una persona sia contagiosa.

I test sierologici differiscono dai test che usano real-time PCR, attualmente utilizzati in tutto il mondo per diagnosticare i casi di COVID-19. Questi ultimi infatti indicano solo la presenza di materiale genetico virale durante l'infezione, ma non se una persona è stata infettata e successivamente è guarita.

Gli anticorpi contro il virus compaiono nel giro di pochi giorni. Non abbiamo ancora tutti i dati necessari per capire la velocità della risposta anticorpale in funzione della gravità della malattia COVID-19.

La presenza di anticorpi contro il virus della SARS-CoV-2 non previene necessariamente l'infezione futura. Vedi la domanda Possiamo prendere il VIDOC due volte?. Non abbiamo abbastanza senno di poi per sapere quanto dura la protezione immunitaria. Quindi dobbiamo stare attenti.

In conclusione

SÌ, il test sierologico è un test affidabile.

NO, un test positivo non significa che si è contagiosi.

Un test positivo potrebbe implicare l'immunità, ma non c'è certezza su livello e durata della protezione.


facebook twitter linkedin

Fonti

Sintesi dei test sierologici della John Hopkins University

sviluppati principalmente da Stati Uniti, Cina, Corea del Sud, Singapore, Germania e Inghilterra.

Rilevazione del virus SARS-CoV-2 in persone che erano già state infettate e avevano già sviluppato la malattia COVID-19 in Corea: osservazioni sui pazienti in Corea del Sud mostrano che alcuni pazienti già infettati e con anticorpi contro il virus possono sviluppare nuovamente la malattia COVID-19 e presentare particelle virali nelle loro secrezioni nasofaringee. In questa fase non è ancora chiaro se i pazienti sono stati contagiati nuovamente o se non hanno mai realmente debellato il virus.

Lan, L., Xu, D., Ye, G., Xia, C., Wang, S., Li, Y., & Xu, H. (2020). Positive RT-PCR test results in patients recovered from COVID-19. Jama.

Persistenza degli anticorpi nella MERS.

Payne, D. C., Iblan, I., Rha, B., Alqasrawi, S., Haddadin, A., Al Nsour, M., ... & Tamin, A. (2016). Persistence of antibodies against Middle East respiratory syndrome coronavirus. Emerging infectious diseases, 22(10), 1824.

La reinfezione di 3 macachi con SARS-CoV-2, a distanza di un mese, non causa una ricaduta.

Bao, L., Deng, W., Gao, H., Xiao, C., Liu, J., Xue, J., ... & Qi, F. (2020). Reinfection could not occur in SARS-CoV-2 infected rhesus macaques. bioRxiv.

Durata degli anticorpi per la malattia indotta dal SARS-CoV-1.

Wu, L. P., Wang, N. C., Chang, Y. H., Tian, X. Y., Na, D. Y., Zhang, L. Y., ... & Liang, G. D. (2007). Duration of antibody responses after severe acute respiratory syndrome. Emerging infectious diseases, 13(10), 1562.

Caratteristiche della risposta anticorpale contro SARS-CoV-2 nei pazienti.

Zhao, J., Yuan, Q., Wang, H., Liu, W., Liao, X., Su, Y., ... & Qian, S. (2020). Antibody responses to SARS-CoV-2 in patients of novel coronavirus disease 2019. Clinical Infectious Diseases.

Caratteristiche degli anticorpi neutralizzanti contro il coronavirus SARS-CoV-2 nei pazienti.

Wu, F., Wang, A., Liu, M., Wang, Q., Chen, J., Xia, S., ... & Jiang, S. (2020). Neutralizing antibody responses to SARS-CoV-2 in a COVID-19 recovered patient cohort and their implications.

Descrizione dei test sierologici di alta qualità Pasteur: la sieroconversione e la neutralizzazione del coronavirus da parte degli anticorpi si è verificata da 5 a 14 giorni dopo l'insorgenza dei sintomi, confermando gli studi precedenti.

Grzelak, L., Temmam, S., Planchais, C., Demeret, C., Huon, C., Guivel, F., . . . van der Werf, S. (2020). SARS-CoV-2 serological analysis of COVID-19 hospitalized patients, pauci-symptomatic individuals and blood donors. medRxiv, 2020.2004.2021.20068858. doi:10.1101/2020.04.21.20068858

Per saperne di più

Qual è il test per scoprire se sono infetto da CoV-2-SARS?

Per cosa stanno le abbreviazioni COVID, SARS, CoV, RNA, ecc.?

Possiamo prendere il VIDOC due volte?

Devo indossare una mascherina se ho già avuto il COVID-19 ?