< Test

Quali sono i test per scoprire ho già avuto il COVID-19?

Testo aggiornato al 2020-09-20


A seguito di un'infezione virale, l'organismo si protegge con una risposta immunitaria che comporta la produzione di anticorpi. Anche quando il virus è stato sconfitto ed eliminato, gli anticorpi persistono nel sangue e possono essere rilevati con un test sierologico. Ma non sappiamo quanto siano efficaci come protezione!

Il test sierologico serve a scoprire se si è già stati infettati dal coronavirus SARS-CoV-2. Un test sierologico è un'analisi del sangue che esamina la risposta immunitaria attuale per determinare se una persona è stata precedentemente esposta ad un particolare agente patogeno. I test sierologici possono fornire informazioni sulla diffusione della malattia in una popolazione identificando gli individui che hanno sviluppato anticorpi contro il virus. I risultati di questi test sono disponibili dopo un tempo che varia tra 10 minuti e 5 giorni. Sono stati sviluppati diversi test altamente affidabili.

I test sierologici misurano la presenza e analizzano la composizione degli anticorpi nel siero del sangue. Sono sempre più richiesti per quantificare il numero di persone che sono state infettate, comprese quelle con sintomi lievi o assenti, o quelle che si sono già ristabilite. Un test sierologico positivo non significa che una persona sia contagiosa.

I test sierologici differiscono dai test che usano real-time PCR, attualmente utilizzati in tutto il mondo per diagnosticare i casi di COVID-19. Questi ultimi infatti indicano solo la presenza di materiale genetico virale durante l'infezione, ma non se una persona è stata infettata e successivamente è guarita.

Gli anticorpi contro il virus compaiono nel giro di pochi giorni. Non abbiamo ancora tutti i dati necessari per capire la velocità della risposta anticorpale in funzione della gravità della malattia COVID-19.

La pLa presenza di anticorpi contro il virus SARS-CoV-2 non previene necessariamente una futura reinfezione. Vedere anche:Possiamo prendere il COVID-19 due volte?Abbiamo troppo poca esperienza in questo settore per poter sapere se le persone sviluppano una protezione immunitaria e per quanto tempo. Bisogna quindi rimanere prudenti.

In conclusione

SÌ, il test sierologico è un test affidabile.

NO, un test positivo non significa che si è contagiosi.

Un test positivo potrebbe implicare l'immunità, ma non c'è certezza su livello e durata della protezione.


facebook twitter linkedin

Fonti

Sintesi dei test sierologici della John Hopkins University

sviluppati principalmente da Stati Uniti, Cina, Corea del Sud, Singapore, Germania e Inghilterra.

Rilevazione del virus SARS-CoV-2 in persone che erano già state infettate e avevano già sviluppato la malattia COVID-19 in Corea: osservazioni sui pazienti in Corea del Sud mostrano che alcuni pazienti già infettati e con anticorpi contro il virus possono sviluppare nuovamente la malattia COVID-19 e presentare particelle virali nelle loro secrezioni nasofaringee. In questa fase non è ancora chiaro se i pazienti sono stati contagiati nuovamente o se non hanno mai realmente debellato il virus.

Lan, L., Xu, D., Ye, G., Xia, C., Wang, S., Li, Y., & Xu, H. (2020). Positive RT-PCR test results in patients recovered from COVID-19. Jama.

Persistenza degli anticorpi nella MERS.

Payne, D. C., Iblan, I., Rha, B., Alqasrawi, S., Haddadin, A., Al Nsour, M., ... & Tamin, A. (2016). Persistence of antibodies against Middle East respiratory syndrome coronavirus. Emerging infectious diseases, 22(10), 1824.

La reinfezione di 3 macachi con SARS-CoV-2, a distanza di un mese, non causa una ricaduta.

Bao, L., Deng, W., Gao, H., Xiao, C., Liu, J., Xue, J., ... & Qi, F. (2020). Reinfection could not occur in SARS-CoV-2 infected rhesus macaques. bioRxiv.

Durata degli anticorpi per la malattia indotta dal SARS-CoV-1.

Wu, L. P., Wang, N. C., Chang, Y. H., Tian, X. Y., Na, D. Y., Zhang, L. Y., ... & Liang, G. D. (2007). Duration of antibody responses after severe acute respiratory syndrome. Emerging infectious diseases, 13(10), 1562.

Caratteristiche della risposta anticorpale contro SARS-CoV-2 nei pazienti.

Zhao, J., Yuan, Q., Wang, H., Liu, W., Liao, X., Su, Y., ... & Qian, S. (2020). Antibody responses to SARS-CoV-2 in patients of novel coronavirus disease 2019. Clinical Infectious Diseases.

Caratteristiche degli anticorpi neutralizzanti contro il coronavirus SARS-CoV-2 nei pazienti.

Wu, F., Wang, A., Liu, M., Wang, Q., Chen, J., Xia, S., ... & Jiang, S. (2020). Neutralizing antibody responses to SARS-CoV-2 in a COVID-19 recovered patient cohort and their implications.

Descrizione dei test sierologici di alta qualità Pasteur: la sieroconversione e la neutralizzazione del coronavirus da parte degli anticorpi si è verificata da 5 a 14 giorni dopo l'insorgenza dei sintomi, confermando gli studi precedenti.

Grzelak, L., Temmam, S., Planchais, C., Demeret, C., Huon, C., Guivel, F., . . . van der Werf, S. (2020). SARS-CoV-2 serological analysis of COVID-19 hospitalized patients, pauci-symptomatic individuals and blood donors. medRxiv, 2020.2004.2021.20068858. doi:10.1101/2020.04.21.20068858

Per saperne di più

Per cosa stanno le abbreviazioni COVID, SARS, CoV, RNA, ecc.?

Possiamo prendere il COVID-19 due volte?

Devo indossare una mascherina se ho già avuto il COVID-19 ?