< Decontaminazione

Il coronavirus SARS-CoV-2 può essere inattivato nel forno a microonde?

Testo aggiornato al 2020-04-29


Diversi virus, e molto probabilmente il coronavirus SARS-CoV-2, sono inattivati da 20 secondi nel forno a microonde a 900-1250 W, a condizione che ci sia dell'acqua.

Al momento non disponiamo di dati sull'effetto del forno a microonde sul coronavirus SARS-CoV-2. Osservazioni su altri virus indicano che un passaggio di 20 secondi a 900-1250W in presenza di acqua in genere inattiva i virus. Attenzione, l'acqua è essenziale.

Come funziona? Il forno a microonde crea oscillazioni elettromagnetiche (microonde) che penetrano gli oggetti nel forno e fanno muovere più velocemente le molecole d'acqua in essi contenute. Nel caso del cibo, questa agitazione delle molecole d'acqua fa sì che il cibo si riscaldi ed eventualmente cuocia; se in una ciotola, l'acqua si riscalda e parte di essa evapora. Le microonde possono disattivare gli agenti patogeni in presenza di acqua, ma sono inefficaci sugli oggetti asciutti. Diversi tipi di virus vengono inattivati dopo essere stati messi in un forno a microonde a 900-1250 W per 20 secondi.

Il forno a microonde non è raccomandato per decontaminare le mascherine. Dopo 2 minuti in un forno a microonde a 1250W in presenza di acqua, la quantità di particelle virali depositate su un mascherina FFR/FFP è diminuita più di 1000 volte. D'altra parte, anche le prestazioni della mascherina diminuiscono dopo un tale trattamento: gli elastici sono danneggiati, il cuscino di schiuma nella zona del naso può staccarsi, ecc. Per decontaminare un mascherina FFR/FFP è quindi preferibile utilizzare un forno tradizionale a 70°C (termostato tra 2 e 3) per 30 minuti, sempre in presenza di una ciotola d'acqua.

La distribuzione dell'energia delle microonde nel fornetto non è omogenea ed è difficile sapere se il vapore acqueo prodotto all'interno del forno a microonde sarà distribuito in modo uniforme. È possibile che la decontaminazione avvenga solo su alcune parti dell'oggetto. Consigliamo quindi un metodo di decontaminazione alternativo.

Se non avete altra scelta che decontaminare un oggetto in un forno a microonde, assicuratevi prima di tutto che sia privo di metallo e plastica. Nel forno a microonde, aggiungete un bicchiere pieno d'acqua vicino all'oggetto da decontaminare per inattivare il virus. Come sempre con un microonde, è indispensabile aggiungere un bicchiere o una ciotola d'acqua se l'oggetto che si vuole riscaldare non contiene liquidi. Anche il piatto girevole è importante; se non c'è il piatto girevole, ricordate che le onde non sono distribuite in modo uniforme, quindi dovrete spostare l'oggetto nel forno e ricominciare. In particolare per la decontaminazione, verificate che l'intero oggetto sia accessibile al vapore. In caso contrario, modificate l'orientamento dell'oggetto e ricominciate da capo.


facebook twitter linkedin

Fonti

Un passaggio in forno a microonde consente l'inattivazione dell'HIV e del virus dell'epatite C.

Siddharta, A., Pfaender, S., Malassa, A., Doerrbecker, J., Engelmann, M., Nugraha, B., ... & Goffinet, C. (2016). Inactivation of HCV and HIV by microwave: a novel approach for prevention of virus transmission among people who inject drugs. Scientific reports, 6(1), 1-10.

Il coronavirus aviario IBV e altri virus presenti in un liquido possono essere inattivati in 5 secondi nel forno a microonde a 900 W. Il virus dell'influenza aviaria AIV viene inattivato in 20 secondi, ma non del tutto in 5 secondi.

G. Elhafi, C. J Naylor, C. E. Savage & R. C. Jones (2004) Microwave or autoclave treatments destroy the infectivity of infectious bronchitis virus and avian pneumovirus but allow detection by reverse transcriptase-polymerase chain reaction, Avian Pathology, 33:3, 303-306.

Le microonde possono disattivare gli agenti patogeni in presenza di acqua, ma sono inefficaci sugli oggetti asciutti.

Jeng, D. K., Kaczmarek, K. A., Woodworth, A. G., & Balasky, G. L. E. N. N. (1987). Mechanism of microwave sterilization in the dry state. Appl. Environ. Microbiol., 53(9), 2133-2137.

Le microonde possono disattivare gli agenti patogeni in presenza di acqua, ma sono inefficaci sugli oggetti asciutti.

Vela, G. R., & Wu, J. F. (1979). Mechanism of lethal action of 2,450-MHz radiation on microorganisms. Appl. Environ. Microbiol., 37(3), 550-553.

Effetto del forno a microonde sulle mascherine FFP.

Heimbuch, B. K., Wallace, W. H., Kinney, K., Lumley, A. E., Wu, C. Y., Woo, M. H., & Wander, J. D. (2011). A pandemic influenza preparedness study: use of energetic methods to decontaminate filtering facepiece respirators contaminated with H1N1 aerosols and droplets. American journal of infection control, 39(1), e1-e9.

Effetto del forno a microonde sulle mascherine FFP.

Viscusi, D. J., Bergman, M. S., Eimer, B. C., & Shaffer, R. E. (2009). Evaluation of five decontamination methods for filtering facepiece respirators. Annals of occupational hygiene, 53(8), 815-827.

L'aderenza al volto delle mascherine FFR non è influenzata dopo la decontaminazione con microonde (in presenza di acqua) o calore umido.

Bergman, M. S., Viscusi, D. J., Palmiero, A. J., Powell, J. B., & Shaffer, R. E. (2011). Impact of three cycles of decontamination treatments on filtering facepiece respirator fit. Journal of the International Society of Respiratory Protection, 28(1), 48.

Per saperne di più

Il coronavirus SARS-CoV-2 resiste al freddo e al caldo?

Si può prendere il coronavirus SARS-CoV-2 a pranzo?