< Malattia

Quali sono i sintomi del COVID-19?

Testo aggiornato al 2020-09-20


L'infezione da coronavirus SARS-CoV-2 è molto spesso asintomatica. Ma può anche scatenare un'ampia gamma di sintomi, da una malattia simile all'influenza a una sofferenza respiratoria che può portare alla morte. Anche in casi lievi, è importante fare un test diagnostico per limitare il contagio.

Principalmente: febbre leggera, tosse secca e difficoltà respiratorie.

In secondo luogo: mal di testa, mal di gola, naso che cola, naso congestionato, dolori, stanchezza, diarrea, congiuntivite, eruzione cutanea sul tronco (notata nel 20% dei casi in Italia). A volte anche perdita di gusto e di odore.

Molto rari: febbre prolungata, congelamento, altri sintomi vascolari, sindrome infiammatoria multisistemica nei bambini e negli adolescenti.

Il tempo di incubazione (dal momento in cui si viene infettati dal virus al momento in cui si sviluppano i sintomi) va dai 3 ai 7 giorni. La maggior parte delle persone ricoverate in ospedale guarisce. Per coloro i quali purtroppo muoiono, il decesso avviene poco tempo dopo il ricovero (~ 1-2 giorni) o dopo 2 settimane (~ 13,5 giorni).

Tasso di mortalità delle persone infette: in Francia, al 14 aprile 2020, si stima che il 2,5% delle persone infette debba essere ricoverato in ospedale per difficoltà respiratorie e che il 20% di esse, ovvero lo 0,5% delle persone infette, muoia. Questo tasso di mortalità delle persone infette, stimato allo 0,5%, è identico a quello calcolato a New York (0,5%). Si avvicina alla stima basata sui test sierologici di Gangelt in Germania (0,37%) ed è inferiore al tasso minimo stimato in Italia (0,8%).


facebook twitter linkedin

Fonti

Descrizione dei sintomi del COVID-19.

Yang, P., Wang, X. COVID-19: a new challenge for human beings. Cell Mol Immunol (2020).

Analisi dei sintomi in 1099 pazienti COVID-19 in Cina. Anche se il 90% dei pazienti sintomatici della malattia alla COVID-19 fine sviluppano la febbre, essa è presente in meno del 50% dei casi al momento del ricovero in ospedale. Pertanto, sono i sintomi lievi che sono più importanti da rilevare all'insorgenza dei sintomi.

Guan, W. J. J., Ni, Z. Y., Hu, Y., Liang, W. H., Ou, C. Q., He, J. X., ... & Du, B. (2020). Caratteristiche cliniche del coronavirus 2019 in Cina. New England journal of medicine, 382(18), 1708-1720.

Eruzioni cutanee osservate tra i sintomi in Italia.

Recalcati, S. (2020), Cutaneous manifestations in COVID‐19: a first perspective. J Eur Acad Dermatol Venereol. Accepted Author Manuscript.

Il tasso di ospedalizzazione e della gravità dei casi stimati per la Francia, al 14 aprile 2020, sulla base dell'analisi di 71.903 casi di COVID-19 confermati, che hanno portato a 10.129 decessi.

Salje, H., Kiem, C. T., Lefrancq, N., Courtejoie, N., Bosetti, P., Paireau, J., ... & Le Strat, Y. (2020). Estimating the burden of SARS-CoV-2 in France. Science.

Studio sierologico a Gengelt, uno dei primi "clusters" in Germania, dove si era svolto un festival e dove l'80% della popolazione era stata poi testata per la presenza di anticorpi che indicassero un'infezione da SARS-CoV-2. Articolo originale in tedesco: https://www.land.nrw/sites/default/files/asset/document/zwischenergebnis_covid19_case_study_gangelt.pdf

Vorläufiges Ergebnis und Schlussfolgerungen der COVID-19 Case-Cluster-Study (Gemeinde Gangelt).

Studio epidemiologico che fornisce il tasso di mortalità dei casi confermati in Italia.

Task force COVID-19 del Dipartimento Malattie Infettive e Servizio di Informatica, Istituto Superiore di Sanità. Epidemia COVID-19, Aggiornamento nazionale: 23 aprile 2020

Uno studio pubblicato il 20 aprile 2020 stima che a New York il tasso di mortalità sia stato dello 0,5% da febbraio ad aprile 2020, mentre in Italia il tasso minimo di mortalità da COVID-19 è di circa lo 0,8% e che 50.000 persone (invece delle 25.000 dichiarate) sono morte per la malattia.

Modi, C., Boehm, V., Ferraro, S., Stein, G., & Seljak, U. (2020). Total COVID-19 Mortality in Italy: Excess Mortality and Age Dependence through Time-Series Analysis. medRxiv.

Insoliti geloni primaverili osservati in bambini e giovani negli Stati Uniti e in Europa: questi sintomi sono stati identificati in alcune persone affette da COVID-19.

Landa, N., Mendieta‐Eckert, M., Fonda‐Pascual, P., Aguirre, T. (2020) Chilblain‐like lesions on feet and hands during the COVID‐19 Pandemic. International J. of Dermatology. April 24.

Sindrome infiammatoria multisistemica nei bambini e negli adolescenti osservata in una coorte in Italia.

Verdoni L, Mazza A, Gervasoni A, et al. Un'epidemia di grave malattia simile a quella di Kawasaki nell'epicentro italiano dell'epidemia di SARS-CoV-2: uno studio di coorte osservazionale. Lancetta 2020

Per saperne di più

Quali sono gli approcci della ricerca scientifica per combattere il coronavirus SARS-CoV-2?

È disponibile un vaccino?